Benvenuto don Raffaele

«Ovunque andiate, è Gesù che vi manda»
Arcivescovo Mons. Mario Delpini

Don Raffaele Mottadelli, originario di Robbiano di Giussano, è stato destinato come Vicario parrocchiale nelle cinque Parrocchie di Limbiate: Parrocchie S. Antonio da Padova, S. Francesco d’Assisi, S. Giorgio, Ss. Cosma e Damiano (Loc. Pinzano), Sacro Cuore di Gesù (Loc. Villaggio dei Giovi).

Lunedì 26 giugno inizia il servizio pastorale in città. Lo accogliamo con affetto e nella gratitudine per lui e don Marco, li accompagniamo in questo tempo estivo di condivisione della responsabilità della pastorale giovanile cittadina.

Don Raffaele si presenta:

“Mottadelli?” “Raffaele, nove”. Tante volte da giocatore di basket prima delle partite c’è stato questo dialogo con l’arbitro, dialogo che tra giocatori viene detto “chiama”, cioè chiamata. Ora c’è un’altra “chiama”, un po’ diversa, decisamente più intensa. La vedo come una partenza, l’inizio e l’approfondirsi di un’avventura. Che bagaglio ho con me? Ho uno zaino che ha raccolto 27 anni di esperienze e relazioni. È uno zaino ricco principalmente di amicizie e incontri: dalla mia famiglia ai miei amici di casa, dai compagni di sport e di scuola alle tante nuove conoscenze maturate negli anni del seminario. Preziosi sono stati tanti luoghi frequentati: l’oratorio di Robbiano è stato a lungo la mia seconda casa, il liceo scientifico di Meda ha accompagnato la mia adolescenza, la facoltà di Educazione Professionale dell’Università Statale di Milano mi ha accompagnato negli anni della maturazione della scelta di entrare in seminario. Poi è arrivata la comunità di Barlassina e di Lentate, quella di Bernareggio, Aicurzio, Sulbiate e Villanova, l’anno speciale di servizio presso il carcere San Vittore di Milano e poi questi ultimi due anni nelle parrocchie di Lazzate e Misinto.

Ma dentro tutte queste cose, era una la voce che si faceva sempre più amica:
quella di Dio, la quale sussurrava questo versetto:

“Ma io sono con te sempre!”

(Sal 73,23)

 

Potrebbero interessarti anche...