Ado

Essere

ll cammino di ogni anno viene strutturato attorno a un tema chiave con il relativo obiettivo. Il primo anno dell’itinerario triennale «È bello con Te» (a.p. 2012-2013 e a.p. 2015-2016) si è scelto il tema dell’«Essere».

Trovarsi davanti il verbo essere come titolo di un anno di percorso con gli adolescenti può lasciare sorpresi. Preso così, da solo e coniugato al modo infinito, esso fa pensare a dei principi perentori (“bisogna essere…”), oppure a complicati dilemmi esistenziali (“essere o non essere…”). Non saranno forse, questi, i segnali di una proposta magari valida, ma che rimane distante dalla vita degli adolescenti? Ovviamente, non abbiamo pensato le cose in questo modo. Per iniziare ad esprimere la prospettiva che abbiamo scelto, lasciamoci aiutare da un’immagine.

In ciò che di vero e di promettente li attraversa, i vissuti e i desideri dei 14-17enni sono come tante bellissime perle. Anche i temi che scandiranno quest’anno di proposta sono come delle perle: essi infatti parlano di quella “perla di grande valore” che è il regno dei cieli (Mt 13,46). Il verbo essere sarà per noi com

e il filo che collega tutte queste perle, per formare un braccialetto o una collana. Il filo permette ad ognuna delle perle di accrescere la propria bellezza, per il fatto di comporsi in armonia insieme alle altre. Sottile com’è, esso è quasi invisibile: il suo ruolo, infatti, è quello di porre in risalto ciò che è altro da sé. Il riferimento all’essere, come quello all’avere e all’amare negli altri due anni di percorso, sarà quel filo discreto che aiuterà a cogliere le sfaccettature dei vissuti e dei temi affrontati, intessendo con creatività e pazienza i legami tra la vita degli adolescenti e la proposta di fede.

L’essere esprime anzitutto l’opportunità offerta agli adolescenti di conoscere se stessi in modo significativo. Essa contraddistingue ogni percorso educativo. È infatti scoprendo la propria identità, in relazione con gli altri e con una valida proposta, che gli adolescenti possono camminare verso la realizzazione della loro vita. In questo percorso, la crescita umana delle persone e la proposta del Vangelo si intrecciano continuamente. Il Vangelo, infatti, non è un corpo estraneo che si aggiunge alla vita. È invece una forza capace di ridescrivere l’esperienza umana in tutta la sua ampiezza, in un modo che suona vero, e sa di vero. Agli adolescenti che crescono dentro un mondo variegato di emozioni, pensieri e opportunità, il Vangelo offre una possibilità di identità che corrisponde a ciò che segretamente era già presente come intuizione in chiaroscuro, e presagio del cuore.

Noi cerchiamo di percorrere questa strada attraverso la proposta di un itinerario che tocchi cinque declinazioni del verbo essere per un adolescente (cliccando su ciascuna declinazione si accederà alla sua area specifica con i materiali di supporto per la preparazione degli incontri):

01.01. Essere corpo

01.02. Essere emozioni e sentimenti

01.03. Essere liberi

01.04. Essere felici

01.05. Essere responsabili

Presentazione ADO